venerdì 16 gennaio 2009

New York style cheesecake

Brief


Replicare la cheesecake di Starbucks, senza avere né la ricetta né gli ingredienti di Starbucks


La ricetta


Occorrente: tortiera a cerchio apribile, matterello, sacchetto di plastica, robot da cucina, testo in cui la tortiera possa essere contenuta, terrina
Ingredienti
200 g biscotti tipo Oro Saiwa
80g burro fuso
scorza di limone grattugiata
750 g formaggio morbido
250 g panna
succo di un limone
2 cucchiai di maizena
200 g di zucchero
4 uova
Procedimento
Pare che di torte a base di formaggio gli esperti e gli amanti siano stati gli Europei. In Grecia infatti durante le gare olimpiche si preparavano dolci con formaggio e miele che venivano consumati in onore degli atleti e degli Dei. Dolci che i Romani apprezzarono e copiarono, portando così la tradizione anche al di qua dell'Adriatico.
Nel mondo ogni paese ha le sue ricette tipiche in fatto di torte di formaggio: dall'italianissimo Tiramisù, a base di biscotti inzuppati e crema di mascarpone, ai Quarkkuchen tedeschi, spesso ricoperti di frutta e gelatina, alle torte a base di Neuchatel, rigorosamente non cotte, che si usano in Francia, per non parlare poi delle altissime, ipercaloriche cheesecake americane o delle tante crostate di ricotta, per le quali ogni regione d'Italia ha la sua, fino ad arrivare alla pastiera, alle cassate siciliane, ai dolci brasiliani con marmellata di guava.
La New York Style (o Jewish) cheesecake è la più famosa e la più apprezzata negli States. Quando se ne parla l'aggettivo magico che come un potente talismano la accompagna è smooth, ossia liscia, morbida, fondente.
Nel menù di Starbucks ce n'è una davvero molto buona, che ho cercato di riproporre con questa ricetta.
Ho frantumato i biscotti in un sacchetto, schiacciandoli bene col matterello. Li ho amalgamati alla scorza di limone e al burro fuso in una terrina. Ho unto una tortiera a cerchio apribile e ho premuto il composto direttamente con le mani sul fondo della tortiera e l'ho messa a riposare in frigo per 30 minuti.
Nel boccale del robot da cucina ho messo il formaggio morbido a temperatura ambiente, lo zucchero, la maizena, il succo di limone e le uova e ho azionato. Poi ho aggiunto anche la panna montata a parte e così ho ottenuto una crema liscia.
L'ho versata sulla base di biscotti e ho trasferito la tortiera dentro un testo pieno d'acqua, per far cuocere il dolce a bagnomaria.
Ho infornato a 180 °C per 55 minuti.
Volendo si può decorare con dei topping alla frutta o al cioccolato.
Ma a me piace così, semplice e irresistibile

3 commenti:

Pamy ha detto...

Questo cheescke dev'essere buonissimo!!brava e buon sabato!!!

Antonella ha detto...

A vedersi sembra perfetta ma sei riuscita ad ottenere un sapore anche vagamente simile? Io non ci sono ancora riuscita :(

Alessia ha detto...

@ Pamy: Ciao! allora la prossima volta te ne terrò da parte una fetta ;-)

@ Antonella: Premesso che tutti i cibi "confezionati" sono irreplicabili, perché loro hanno addensanti, aromi e sostanze che noi non troviamo in vendita al dettaglio, è un ottimo compromesso. Anche se credo che per Starbucks usino la vaniglia anche.. Ciao!

Cercami su

Il Bloggatore - Cucina Aggregatore notizie RSS