martedì 9 ottobre 2012

Pomodori confit


I pomodori confit, letteralmente "canditi" o "caramellati" non sono certamente una mia invenzione. In rete si trovano tante ricette in proposito, sia per come prepararli, partendo dai pomodori "al naturale", sia per come utilizzarli al meglio in cucina in accompagnamento alla pasta, al pesce, nelle torte salate, sulle bruschette o semplicemente come antipasto. 

Chi mi conosce sa quanto io sia affezionata ai pomodorini confit e quanto spesso li prepari. Quest'anno ho proprio fatto il pieno, specie d'estate, su grande richiesta di amici e colleghi...Silvia, una in particolare mi dà sempre molta soddisfazione in proposito..
Perciò nel mio blog non possono certo mancare, perché testimoniano il mio gusto e quello che mi piace portare in tavola più spesso. Così finalmente mi sono convinta a pubblicarne foto e ricetta, anche se in questi mesi non faccio che correre correre correre e tante volte ho l'impressione di abbandonare il blog un po' a se stesso. 

Comunque tornando a loro, ai pomodori, questa ricetta ha il vantaggio di annullare o quasi il contenuto acido, rendendoli indubbiamente più leggeri e digeribili e in più ne esalta la dolcezza e il carattere mediterraneo. Sì perché i pomodori confit vengono passati al forno a temperatura dolce, per seccarli un po' e per farli caramellare, complice anche un velo di zucchero, ma soprattutto vengono aromatizzati con erbe e spezie (origano, timo, pepe, aglio, ecc) che li trasformano in un condimento appetitoso e invitante. 
Se non li conoscete, provateli, ne vale decisamente la pena. 

Pomodori confit

Occorrente: forno, teglia, carta da forno, carta assorbente da cucina, cucchiaio, coltello 

Ingredienti
500 g di pomodori Pachino o ciliegini
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di olio e.v.o.
sale e pepe q.b.
1 cucchiaio di origano

Procedimento
Sciaquare i pomodori sotto l'acqua corrente, tamponarli con la carta assorbente e tagliarli a metà.
Sistemarli su una teglia foderata di carta da forno con il lato tagliato rivolto verso l'alto.
Cospargerli abbondantemente di zucchero, sale, pepe e origano. 
Irrorare di olio e infornare per circa un'ora a 120°C-150°C.
Controllarli di tanto in tanto e se ne necessario, proseguire oltre la cottura sino a che diventeranno secchi ma non completamente appassiti. 
Dovranno mantenere una certa umidità. 




5 commenti:

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

sono splendidi!!! anch'io li ho fatti ma solo per una preparazione e sono finiti subito... :( è vero, c'è da averli sempre a disposizione..complimenti!

Damiana ha detto...

Li conosco bene,ma purtroppo non li ho mai rifatti a casa!Incontrano tanto i miei gusti,quindi è meglio che mi dia una mossa!Un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Che tristezza di foto.
E guardacaso li ha fatto la parodi giorni fa...

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ciao Alessia, che bello rileggerti! Hai ragione che qui non si fa che correre... l'importante è prima o poi tornare al blog. Ottimi i tuoi pomodorini, anche a me piacciono moltissimo. Bacione a presto

Alessia ha detto...

Grazie ragazze

@ anonimo: sai una cosa? le critiche aiutano sempre a crescere, quindi prendo la tua come stimolo a fare meglio con le foto la prossima volta.
Peccato che la Parodi non sia un Vangelo e che io prepari pomodori confit da anni. Se la prossima volta hai anche il coraggio di firmarti, visto che vieni in casa mia a criticare, allora giocheremo alla pari almeno.

Cercami su

Il Bloggatore - Cucina Aggregatore notizie RSS