mercoledì 25 luglio 2012

Panzerotti di zucchine

panzerotti_zucchine

Questi panzarotti non sono una mia invenzione, ma erano stati pubblicati qualche anno fa nella rubrica enogastronomia di Grazia. Mi avevano attirato subito perché non sono fritti, ma al forno e a base di pasta sfoglia, quindi sfiziosi, ma non troppo elaborati. A meno che non siate così ortodosse da farvela in casa la pasta sfoglia..io in questi giorni, manco di tale zelo e quindi nel procedimento ho considerato solo l'uso della sfoglia già pronta. Temo però di non ricordare perfettamente le dosi degli ingredienti, perciò prendetele un po' con beneficio di inventario. Ricordo perfettamente invece come sono stati divorati in fretta al buffet per il quale li avevo proposti. Anche se in questi giorni fa un po' caldino per accendere il forno, sappiate che la tortura durerà poco, visto che i panzarotti hanno bisogno di solo 10 minuti di cottura. Al limite, possono sempre tornare utili appena le temperature diventeranno di nuovo più miti. 


Panzerotti di zucchine


Occorrente: forno, teglia, pennello da cucina, coltello, cucchiaio, cucchiaio di legno, coppapasta, casseruola, tazzina

Ingredienti
n° 2 rotoli di pasta sfoglia già pronta
200g di zucchine
200g di scamorza affumicata
3-4 foglie di basilico fresco
olio e.v.o.
sale
pepe
1 uovo

Procedimento
Scongelare preventivamente la pasta sfoglia se usate quella surgelata oppure estraetela dal frigo se la utilizzate fresca.
Spuntare e lavare le zucchine, affettarle sottilmente.
Scaldare l'olio nella casseruola, saltarvi le zucchine e cuocerle per un quarto d'ora circa. Non dovranno risultare troppo morbide né ancora crude, ma un pochino al dente. Aggiungere sale e pepe a piacere e profumare col basilico fresco tagliato a pezzetti.
Accendere il forno e impostare una temperatura di 200°C.
Tagliare la scamorza a cubetti, evitando possibilmente di mangiarne metà durante la preparazione.
Lasciare raffreddare le zucchine, unirvi la scamorza e mescolare.
Stendere la pasta sfoglia, ritagliarne dei cerchi col coppapasta.
Riempire metà dei dischi con il ripieno alle zucchine e usare gli altri per chiuderli a formare dei panzarotti.
Lasciare un bordo di circa mezzo centimetro, così il ripieno non rischierà di fuoriuscire.
Sigillare bene i bordi dei panzarotti, facendoli aderire perfettamente.
Trasferire i panzarotti sulla teglia, coperta dalla carta da forno, che normalmente avvolge la pasta sfoglia, o in sua assenza, ungere prima la teglia con olio o burro, per evitare che attacchino.
Sbattere l'uovo in una tazzina e usarlo per lucidare i panzerotti.
Infornare per 10-12 minuti.
Vanno gustati tiepidi, anziché appena sfornati, perché altrimenti il ripieno risulterà bollente o, viceversa, se mangiati freddi, verrà meno la cremosità della scamorza.


2 commenti:

mariangela ha detto...

Buonissimiiiiii

miciapallina ha detto...

Una cosa così facile e sfiziosa.... uuuuu da fare!!!!
nasinasi
miciapallina

Cercami su

Il Bloggatore - Cucina Aggregatore notizie RSS