martedì 20 novembre 2012

Vellutata di zucca


La vellutata di zucca è una delle mie zuppe preferite. Non che io sia una grande amante di zuppe e minestre, tutt'altro...ma questa ha il potere di farmi cadere in tentazione, quindi è davvero speciale.
Come mai?
Spiegarvi il perché del "No, minestra, no" sarebbe troppo lungo e tutti noi corriamo, dentro e fuori internet..quindi faccio prima a dirvi come mai mi piaccia la vellutata di zucca.
Da un lato perché la zucca ha un colore arancio così pieno e così caldo da scaldare anche e soprattutto lo sguardo, non trovate? E poi perché la consistenza cremosa, pur senza aggiungere panna o patate, è incredibile.
Provate ad accompagnarla con i crostini che ho suggerito in questa ricetta e che vedete fotografati qui sopra, sono l'ideale con questi sapori.

Vellutata di zucca


Occorrente: forno, casseruola, coltello, minipimer

Ingredienti

una zucca da 1kg-1kg e mezzo
1 l di brodo
1 cipolla piccola
olio e.v.o.
1 cucchiaino di noce moscata
sale e pepe q.b.
7-8 foglie di salvia
4 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
8 fettine di pane

Procedimento

Preriscaldare il forno a 200 °C
Tagliare la zucca in quarti e sistemarla su una griglia in forno.
Lasciarla cuocere per una mezzora circa o fino a quando risulterà un po' secca.
Eliminarne la buccia e tagliarla a cubetti.
Affettare la cipolla sottile e saltarla in una casseruola assieme a 4-5 cucchiai di olio. Aggiungere la zucca tagliata a cubetti, coprire con un po' di brodo e continuando a mescolare, portare a bollore. Unire il sale, il pepe e la noce moscata.
Lasciare cuocere per 10-15 minuti, continuando ad aggiungere il brodo.
Spegnere e allontanare dal fuoco per qualche minuto.
Frullare il tutto col minipimer e tenere in caldo.
Preparare quindi i crostini, cospargendo le fette di pane col Parmigiano grattugiato. Adagiarvi sopra le foglie di salvia fresca, infornare per 5 minuti sotto il grill e usare i crostini per accompagnare la vellutata.

Questa era la zucca ante vellutata, in compagnia di un gruppo di simpatiche carote viola, che hanno avuto medesima sorte, ma per un'altra vellutata.




venerdì 16 novembre 2012

Crostata di mele


Sì lo so, in questi mesi sto latitando parecchio dal blog. Perciò sono tornata con qualcosa di dolce, per farmi perdonare la lunga assenza, ovvero con una ricetta di crostata di mele. Ultimamente ho sempre meno tempo di stare ai fornelli, ma ci sono giorni nei quali mi piace lasciare che l'ispirazione e la voglia di stare insieme alle persone alle quali voglio bene prenda il sopravvento..
E cosa c'è di meglio di una crostata alle mele in una giornata autunnale? Anche durante la preparazione e soprattutto la cottura in forno, questo dolce regala una certa soddisfazione, perché sentirete la casa riempirsi della fragranza irresistibile della pasta frolla aromatizzata al limone.
Una piccola nota, io ho messo poco zucchero nella frolla perché mi sembrava che la marmellata e le mele avrebbero addolcito comunque la crostata, se voi a differenza di me amate i dolci "molto dolci", regolatevi di conseguenza o semplicemente usate proporzioni più canoniche tra lo zucchero e gli altri ingredienti.

Crostata di mele


Occorrente: tortiera circolare, forno, matterello, ciotola, coltello, cucchiaio, cucchiaino, piatto

Ingredienti
Per la pasta frolla
100 g di farina
60 g di farina di mandorle
80 g di burro + quello per la tortiera
30 g di zucchero
1/2 bustina di lievito per dolci
la buccia grattugiata di un limone
1 uovo + 1 tuorlo

Per il ripieno
2 cucchiai di marmellata di albicocche
Mele Golden
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaio di zucchero di canna

Procedimento

Iniziare preparando la pasta frolla. Estrarre il burro dal frigo con un certo anticipo, se non avete questo tempo, lasciatelo ammorbidire vicino ad una fonte di calore, come ad esempio un calorifero o un fornello. Setacciare le due farine e il lievito e mescolarli tra loro, all'interno di una terrina capiente, aggiungervi la buccia di limone, le uova e il burro.
Lavorare tutti gli ingredienti con un cucchiaio per evitare di scaldarli troppo e raccogliere l'impasto, dandogli la forma di una pallina e coprirlo con un panno prima di metterlo in frigo per una mezzora.

Trascorso questo tempo, accendere il forno a 170 °C, sciacquare la mela (o le mele, a seconda della grandezza) e tagliatela a fette sottili.
Spruzzatela di succo di limone e tenetela in una ciotola a parte.
Stendete la pasta frolla con l'aiuto di un matterello e trasferitela in una tortiera ben unta. Spalmatevi la marmellata di albicocche e poi disponetevi sopra le fette di mela. Spolverizzate di zucchero di canna e di cannella e infornate.
Lasciate cuocere una mezzora o fino a quando la pasta non avrà raggiunto una bella doratura.

Cercami su

Il Bloggatore - Cucina Aggregatore notizie RSS