venerdì 25 novembre 2011

Cotechino in crosta

Brief

Il cotechino con un tocco di eleganza


La ricetta



Occorrente: pentola a pressione, padella, teglia, forno, pennello da cucina, n° 2 barattoli di latta o vetro

Ingredienti x 4 persone

N° 2 cotechini
1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
80 g di prosciutto crudo di Parma
500 g di erbette
100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
maggiorana
1 uovo 
olio e.v.o.
1 spicchio d'aglio


Procedimento


Il cotechino è una tipica preparazione delle Feste, assieme allo zampone. In Emilia invece lo si trova tutto l'anno, anche e soprattutto nei menù delle trattorie e dei ristoranti. Io lo preferisco allo zampone perché lo trovo meno pepato e con meno scarti. 
Questa è una versione un po' elegante, proposta in friabile pasta sfoglia, con un ripieno ricco e molto sapido. Tenetene conto perché non sarà necessario aggiungere altro sale e soprattutto sarebbe meglio preferire contorni leggeri e con una nota dolce molto pronunciata. 

domenica 13 novembre 2011

Torta salata di erbette

Brief

La mamma della Sposadelvento in cucina


La ricetta




Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
1kg di erbette
2 uova
50 g di Parmigiano Reggiano + 10 g per decorazione
80 g di prosciutto cotto
noce moscata
aglio
sale
pepe
olio e.v.o.

Occorrente: pentola per cottura al vapore, testo, forno, bilancia, terrina capiente, padella, mandolina, cucchiaio di legno, frusta, forchetta

Procedimento

Questa ricetta arriva direttamente dalla cucina della Sposadelvento, ma ad operare ai fornelli è stata la mamma. La foto è sempre della Sposa invece ;-)
Visto che è stata particolarmente brava, le ho chiesto il permesso di pubblicare sul blog la sua piccola bontà, perciò eccola qua per voi. 
Enjoy

domenica 6 novembre 2011

Linguine al nero di seppia

Brief

La Sposadelvento prova nella sua cucina la pasta fresca al nero di seppia



La ricetta




Occorrente: pentola per cuocere la pasta, scolapasta, casseruola, padella antiaderente, cucchiaio di legno, coltello


Ingredienti x 4 persone

250 g di linguine al nero di seppia
500 g di anelli di calamaro
300 g di fagiolini 
1 spicchio d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
olio e.v.o.
prezzemolo fresco
1 peperoncino secco (facoltativo)


Procedimento

La pasta fresca è forse una delle specialità gastronomiche più tipiche e tradizionali nel nostro paese. Tanto che ogni regione ha le sue ricette e le sue eccellenze.
E molte nonne, come la mia, hanno vissuto la preparazione della pasta fatta in casa come una missione da tramandare alle nipoti e da coltivare con orgogliosa e autentica passione. 

In casa mia però non c'era la tradizione delle linguine al nero di seppia. 
Questa è un po' una variante che mi sono concessa, complice una gastronomia dove ho trovato dell'ottima pasta fresca e così ho voluto provare anche qualcosa di nuovo..

La ricetta è un po' una improvvisazione, nata dall'accostamento cromatico un po' dissonante, di nero, verde e bianco.
Se ispirano anche voi, ecco come procedere..

giovedì 3 novembre 2011

Frolline alla frutta

Brief


Proporre un piccolo capolavoro per il contest de La ricetta della felicità



La ricetta





Occorrente: terrina, pellicola per alimenti, stampini da muffin, bilancia, cucchiaio, matterello, fruste elettriche, pentolino


Ingredienti x 8 frolline


Per la pasta frolla
100 g di farina
60 g di burro
25 g di zuchero vanigliato
1 tuorlo
buccia grattugiata di un limone bio
1 cucchiaio di acqua gelata

Per la crema al Maraschino
1 cucchiaio di Maraschino
1 foglio di gelatina
2 cucchiai di fruttosio
125 g di crema di yogurt
200 g di ricotta freschissima
1 uovo

Per decorare
1 cestino di ribes
1 grappolino di uva fragola
1 cestino di more
1 kiwi
foglie di menta


Procedimento










Queste frolline sono state un vero successo, in primo luogo per me, che non sono mai contenta né della friabilità né dell'estetica delle mie crostate. 
Portare in tavola o da amici una torta infatti può essere impegnativo, specie se si è in pochi o si è a dieta o più che per riempirsi la pancia, si ama mangiare per stare in compagnia, per provare un'esperienza, per coccolarsi un po'.

Le frolline risolvono tutte queste diverse situazioni. 
Con discrezione e con brio. 
Non male no?
Così le candido ad un contest, dedicato appunto ai piccoli capolavori culinari.
Non che abbia la pretesa di essere autrice di capolavori, ma perché di queste frolle sono davvero entusiasta.

Cercami su

Il Bloggatore - Cucina Aggregatore notizie RSS