lunedì 29 novembre 2010

A proposito di fingerfood

Brief

Improvvisando piccoli antipasti frugali


La ricetta


 

Occorrente: coltello per il pane, tagliere, coltello spalmaburro, cucchiaino, ciotola piccola, tostapane

Ingredienti

Pane di soia
Paté di olive nere
pomodori alla brace sott'olio
capperi di Pantelleria
formaggio spalmabile
1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano
1 spicchio di mela annurca con la buccia
1 noce
sale e pepe qb


venerdì 26 novembre 2010

Rollé di pollo

Brief

Un rotolo salato per dare sapore al petto di pollo


La ricetta


Occorrente: batticarne, stuzzicadenti, cucchiaio, padella antiaderente, carta assorbente da cucina

Ingredienti

1 kg di petti di pollo
200 g prosciutto crudo affettato sottile
5-6 foglie di salvia fresca
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cipolla piccola
200 g formaggio spalmabile
1 cucchiaio di curry
olio e.v.o.
sale

Procedimento

Preparare i petti di pollo è sempre un po' rischioso, perché si tratta di una carne molto magra e proteica, quindi di per sé tendenzialmente stopposa.
Il segreto per portare in tavola qualcosa di gustoso e di stuzzicante è non farli cuocere troppo, lavorare un po' di spezie - se piacciono - e associare un sapore pieno come quello del prosciutto crudo o del curry.

Questa ricetta very easy è nata un po' per caso, ma ha riscosso successo, così ve la ripropongo, nel caso possa tornare utile.

giovedì 25 novembre 2010

In cucina con vaniglia - i vincitori

And the winner is....



Cari e care, finalmente sono riuscita a concludere le operazioni del concorso In Cucina con Vaniglia che avevo organizzato insieme a SaVa Import Export.

Mi scuso innanzitutto per il ritardo, ma ultimamente ho avuto problemi tecnici con il computer, che è letteralmente esploso.

Ringrazio tutte le persone che mi hanno aiutato e che hanno collaborato al concorso, grazie davvero a ciascuno dei partecipanti.

Vi dirà che non è stato semplicissimo scegliere, anche perché tutte le ricette ci sono sembrate speciali, ognuna per qualcosa di diverso. Alla fine però, sia io che Edith, abbiamo deciso che:

La vincitrice è Luciana di Daldolcealsalato per il suo fantastico tortino Trilogy d'estate, che ci ha colpito per eleganza e ricercatezza

Seconda classificata è Katia di Pappaecicci per il suo gazpacho e la sua purée che abbiamo premiato per l'originalità

Terza classificata è Elga di Semidipapavero per il suo cappuccino alla quale va il premio perché ha proposto una ricetta fresca e semplice.

Sto anche lavorando a una raccolta in pdf delle ricette, che metteremo a disposizione sia sul mio blog che sul sito di SaVa import Export.

martedì 23 novembre 2010

Muffin al caffé

Brief

Interpretare in maniera "ottima" un caffé ottimo


La ricetta


Occorrente: stampo in silicone per muffin, fruste, spatola da cucina, n° 2 ciotole, forno, pentolino per il latte, cucchiaio

Ingredienti
150 g farina 00
100 g farina integrale
1 bustina di lievito vanigliato
80 g zucchero semolato
1 tazzina di caffé espresso
1 bustina vaniglina
2 uova
100 g latte
1 tazzina di olio evo

Procedimento

Non c'è niente di meglio che svegliarsi col profumo dei muffin fatti in casa. Cioè, si può fare di meglio solo mangiandone uno a colazione..
:-)

E se i muffin poi sono al caffé, svegliarsi diventa meno doloroso, anzi, diventa un momento di puro piacere. Un cappuccino cremoso, un po' di musica in sottofondo, e questi fantastici dolcetti. Io mi sono divertita a giocare un po' con le forme, complice uno stampo ad hoc che ho comprato qualche tempo fa in una fiera e che non ho mai utilizzato.

A proposito di cose mai utilizzate, ho provato per questa ricetta il caffé Optimum, di Essse caffé.


Si tratta di un caffé in cialde, ma avendo già una macchinetta della Lavazza che funziona esattamente con cialde di questa misura, l'ho potuto utilizzare senza problemi.


Ma torniamo ai muffin..
Prepararli è veramente veramente semplice e veloce: l'unica parte un po' delicata è quella in cui la crema viene travasata negli stampini. Ma con pazienza si può evitare di sporcare ovunque e di riempirli eccessivamente creando dei piccoli funghi di Hiroshima.

Una volta ho guardato Nigella Lawson che spiegava come ottenere un risulato perfetto e da quel momento ho fatto mio il suo modus operandi. Insuperabile Nigella!

Accendere il forno (io uso quello elettrico ventilato a 160°C)
Scaldare il latte. Raccogliere in una ciotola tutti gli ingredienti secchi e amalgamarli tra loro. Rompere le uova in un'altra ciotola, assieme all'olio e al latte. Aggiungere gli ingredienti fluidi a quelli secchi e mescolare con la frusta per evitare che si formino grumi.
Versare la crema negli stampini e infornare per 25-30 minuti.
Lasciare raffreddare e poi sformarli.  

Cercami su

Il Bloggatore - Cucina Aggregatore notizie RSS